Cos’è l’ATP

Normativa Atp

L’ A.T.P. (Accord Transport Perissable) è la legge che regolamenta i trasporti di alimenti deperibili in temperatura controllata destinati all’alimentazione umana. Tale accordo viene sottoscritto da alcuni Stati, tra cui l’Italia, nel 1970 e diventa legge nel 1977. Negli anni successivi vengono incaricati gli uffici provinciali delle Motorizzazioni ad effettuare le verifiche tecniche degli allestimenti (collaudi) e le ASL territoriali ad effettuare i controlli igienico-sanitari. La suddetta normativa inoltre, determina quali sono gli alimenti deperibili che necessitano di essere trasportati in regime di temperatura controllata e le relative temperature di trasporto (contenute nell’allegato I alla lettera prot. n. 0666/4203/14(0) del 18/09/195- Ministero dei Trasporti Direzione Generale M.C.T.C. IV Direzione Centrale Div. 42-).
   
TABELLA TEMPERATURE DEGLI ALIMENTI DURANTE IL TRASPORTO 
   
PRODOTTO  TEMPERATURA MASSIMA (°C) 
   
Latte crudo in arrivo negli stabilimenti  mantenimento catena del freddo e temperatura non superiore a +10° all’arrivo in stabilimento 
Latte crudo in arrivo negli stabilimenti per essere trasformato  Mantenimento della catena del freddo e temperatura non superiore a +6° all’arrivo in stabilimento 
Latte pastorizzato, yogurt, panna, formaggi freschi, ricotta  +4° (tolleranza sino a +9°) 
Burro  +6° (tolleranza sino a +14°) 
Pollame e Conigli  +4° (tolleranza sino a +8°) 
Selvaggina  +3° (tolleranza sino a +8°) 
Carni di ungulati domestici  +7° 
Frattaglie  +3° 
Preparazione di carne (es. hamburger, salsiccia)  +4° 
Carni macinate  +2° 
Carni congelate   -18° 
Selvaggina di allevamento (cervidi, suidi)  +7° 
Materie prime per la produzione di grassi fusi di origine animale e ciccioli  +7° 
Molluschi edili  +6° 
Prodotti della pesca freschi, crostacei e molluschi cotti   
Prodotti della pesca congelati  -18° (concesse fluttuazioni verso l’alto di +3° max) 
Alimenti surgelati  -18° (concesse fluttuazioni verso l’alto di +3° max) 
Gelati alla frutta e succhi di frutta congelati  -10° (concesse fluttuazioni verso l’alto di +3° max) 
Altri gelati  -15° (concesse fluttuazioni verso l’alto di +3° max) 
Burro o altre sostanze grasse congelate  -10° (concesse fluttuazioni verso l’alto di +3° max) 
Frattaglie congelate  -10° (concesse fluttuazioni verso l’alto di +3° max) 
Uova sgusciate  -10° (concesse fluttuazioni verso l’alto di +3° max) 
Pollame congelato  -10° (concesse fluttuazioni verso l’alto di +3° max) 
Selvaggina congelata  -10° (concesse fluttuazioni verso l’alto di +3° max) 
Carni congelate   -10° (concesse fluttuazioni verso l’alto di +3° max) 
Alimenti congelati  -10° (concesse fluttuazioni verso l’alto di +3° max) 
Paste alimentari fresche da vendere sfuse  +4° (concesse fluttuazioni verso l’alto di +2° max) 
Paste alimentari fresche da vendere preconfezionate  +4° (concesse fluttuazioni verso l’alto di +2° max) 
Paste stabilizzate  Temperatura ambiente 
Uova sgusciate  Temperatura costante